Ecobonus per pompe di calore ad alta efficienza: l’intervento deve essere di sostituzione integrale o parziale del vecchio impianto termico, non nuova installazione.

Tra le tipologie di lavori incentivati con la detrazione fiscale del 65% per l’efficientamento energetico degli edifici, rientrano anche le pompe di calore.

L’ENEA ha pubblicato le nuove guide che illustrano come operare nei diversi casi di interventi agevolabili.

In pratica, sono indicati: i lavori detraibili, i soggetti beneficiari, i requisiti tecnici richiesti e la documentazione da approntare e conservare.

Guida pompe di calore

Il vademecum sulle pompe di calore spiega come operare per usufruire dell’ecobonus nei seguenti casi:

  • la sostituzione, integrale o parziale, di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di pompe di calore ad alta efficienza, anche con sistemi geotermici a bassa entalpia
  • la sostituzione di scaldacqua tradizionali con scaldacqua a pompa di calore dedicati alla produzione di acqua calda sanitaria

Ricordiamo che l’entità del beneficio è pari al 65% delle spese totali sostenute; il limite massimo di detrazione ammissibile è di 30.000 euro per unità immobiliare.

Spese agevolabili

Le spese agevolabili sono:

  • smontaggio e dismissione dell’impianto di climatizzazione esistente
  • fornitura e posa in opera di tutte le apparecchiature termiche, meccaniche elettriche ed elettroniche, delle opere idrauliche e murarie necessarie per la sostituzione a regola d’arte dell’impianto termico esistente con un impianto a pompa di calore
  • eventuali interventi sulla rete di distribuzione, sui sistemi di accumulo, sui sistemi di trattamento dell’acqua, sui dispositivi di controllo e regolazione nonché sui sistemi di emissione
  • spese per le prestazioni professionali necessarie alla realizzazione degli interventi nonché della documentazione tecnica necessaria

 Requisiti tecnici

Per poter essere detratto, l’intervento deve configurarsi come sostituzione integrale o parziale del vecchio impianto termico e non come nuova installazione.

Per maggiori informazioni la ditta Flussacqua a Foligno, è a vostra disposizione.